Un’iniziativa da troia

899.36.26.80

0,97 iva inclusa

06.40.10.23

0,50 cent/min iva inclusa

Ricarica Online

0.50c/min iva inclusa

Devo assolutamente incontrare Nicole al più presto.

Non è passato nemmeno un mese da quando siamo andati al club insieme.  Tutto era nato da un suo suggerimento e nel giro di un’ora mi ero trovato seduto su un divanetto a godere con una troia al telefono e un’altra con la testa sotto il mio kilt che mi succhiava l’uccello. A completare la scenetta, la fidanzata del dj, quella intoccabile, stava ballando erotica seminuda strizzandosi le tette in un modo che mi mandava fuori di testa.

Quando esco con Nicole situazioni come questa accadono quasi per magia. La cosa assurda è che la mia amica non partecipa mai direttamente. È sposata e monogama e a parte divertirsi ogni tanto facendo la voyeur, non è per niente interessata a provare nuove esperienze.

Con il caldo che si fa sempre più intenso, sto avendo delle giornate da dimenticare: al lavoro sto facendo lo sprint finale prima delle due settimane di ferie e sono sommerso di attività da fare e di notte non dormo per colpa dello stress, della tensione e – appunto – del caldo atroce.

Mando un whatsapp a Nicole:

«Aperitivo insieme più tardi?»

«Perché no» risponde subito.

«Fai accadere un po’ della tua magia, ne ho bisogno!»

«Farò del mio meglio maialone!»

Ci mette anche una gif finale e so che ha capito. Il come faccia in così poco tempo a far accadere queste situazioni perfette, non lo so.

Mi faccio una doccia e mi sbarbo sia sopra che sotto, non si sa mai. Indosso una t-shirt bianca e un jeans e poco dopo entro nel giardino interno del locale. Mi siedo al tavolo che ho prenotato che si trova sotto un salice, in una zona d’ombra e leggermente più fresca.

All’orario concordato vedo Nicole avvicinarsi. Non è da sola. Di fianco a lei c’è…. come cazzo può essere? La tipa del dj? Sono incredulo e in effetti è passato un mese e forse mi sbaglio.

«Si unisce all’aperitivo un’amica, spero non ti dispiaccia!»

«Alice!» dice lei tendendomi la mano. Mentre ricambio la stretta di mano guardo da vicino quei capelli biondissimi, la pelle chiara e una scollatura appena accennata. Un look molto diverso da quando l’avevo mangiata con gli occhi al club, ma comunque sensuale.

Arriva da bere al tavolo quando Nicole prende la parola:

«Sai, Alice è stata appena piantata da quel coglione del dj».

«Oh, mi dispiace!» dico esattamente l’opposto di quello che penso.

«A me no, era un bastardo! Vorrei però dargli indietro qualcosina di di quello che mi ha fatto passare. Ne stavo parlando con Nicole, e lei ha avuto un’idea!»

Le idee di Nicole. Ecco la magia che aspettavo.

Un Threesome intrigante con Alice e Nicole

899.36.26.80

0,97 iva inclusa

06.40.10.23

0,50 cent/min iva inclusa

Ricarica Online

0.50c/min iva inclusa

Alice continua:

«So che può sembrare un’iniziativa da troia, e ti dirò: non mi interessa se lo penserai!»

Sto per dire qualcosa del tipo “ma no, figurati, non penserei a niente” quando dice

«Io ora ti faccio una pompa come si deve e tu devi venirmi in faccia. Nicole farà qualche foto ma di te stai tranquillo si vedrà solo il tuo uccello.»

Non trovo le parole per rispondere perché non so se sto sognando e se questo è il paradiso. Risponde Nicole per me:

«Sono sicura che per lui va bene. Sa bene che ogni tanto qualche piccola vendetta amorosa è necessaria!»

«Certo» balbetto.  «Il mio uccello è a disposizione ragazze!»

«Andiamo in bagno allora»

Appena ci chiudiamo la porta del cesso alle spalle, spengo ogni pensiero e paranoia, e mi lascio andare al flusso che si è creato.

Nicole si appoggia con la schiena al muro con l’espressione soddisfatta e rilassata.

Alice mi slaccia i jeans e mi abbassa le mutande. Va dritta al sodo: può farlo perché il mio cazzo è di marmo, non perché sia uno di quelli a cui si drizza all’istante, ma la situazione in cui mi trovo è così stramba ed erotica che avevo il cazzo pronto all’istante in cui ha mostrato le sue intenzioni.

È in ginocchio di fronte a me e me lo succhia con una voracità unica: non penso al fatto che faccio parte di un gioco di vendetta. Ogni tanto Alice rotea gli occhi e mi guarda mentre fa sparire ogni cm del mio cazzo dentro la sua boccuccia. Si muove veloce concedendosi qualche secondo per tenerlo in gola. Ora con una mano guida ulteriormente il movimento per far si che la stimolazione della bocca e della mano agiscano in sincronia.

Vorrei dirle che solo una troia che ne ha succhiati tanti può fare delle pompe del genere, ma evito di dirlo a voce alta. Magari per colpa di quel dj ha pure sofferto!

L’eccitazione mi monta alle stelle e con il bacino mi muovo per accelerare il ritmo. La sua bocca continua nella danza e di nuovo mi guarda con quegli occhi vogliosi che mi mandano in estasi.

Pensi che non mi lamenterò più di avere giornate di merda se, anche solo una volta al mese, posso avere una troia così che si sfonda la bocca sul mio uccello. E pensa che può essere aprirle il culo…

Con quel nuovo pensiero in mente, tiro fuori il cazzo dalla sua bocca e con una mano lo dirigo verso la sua faccia per riempirla di copiosa sborra calda. Lei sta immobile, apre la bocca e si prende tutto.

Nicole fa le foto.

Ci congediamo abbastanza velocemente.

Quando torno a casa mando un whatsapp alla mia amica per ringraziarla.

Una settimana dopo sono al pc, nel solito ufficio al caldo. Nel sito di notizie locali vedo l’articolo e sorrido.

«Lui la tradisce con 10 donne: lei ricambia e gli incolla le foto dell’atto su tutta l’auto nuova»

Adoro Nicole, l’ho già detto? 😉